martedì 16 agosto 2011

Helsinki - giorno 3 ovvero tempesta norvegese sull'Italia

Avremmo voluto commentare un risultato ben diverso, però bisogna fare i conti con la dura realtà. 19-0 è il risultato con cui la Norvegia ha surclassato la formazione azzurra questo pomeriggio nella prima giornata dei mondiali di Helsinki.
Certo, rimane il buon inizio di partita (il primo tempo si è concluso 7-0), però con il passare dei minuti la pressione norvegese si è fatta sempre più evidente e, ai pure volenterosi giocatori italiani, non è rimasto che cercare di limitare al massimo i danni.
Qui sotto la formazione azzurra prima dell'inizio della partita:


Questi i risultati della giornata:


1
M AFinlandColombia (0-0) 4-0
2
M BTurkeySpain (3-1)  6-1
3W ESwedenNorway (0-0) 0-1
4M CNorwayItaly (7-0) 19-0
5M DDenmarkGermany(1-2) 1-2
6
M AAustriaSouth Africa (25-0) 50-0
7
W FGermanyColombia (1-0)  2-0
8
M BSwedenSwitzerland (11-0) 22-0
9
W EDenmarkSpain (11-0) 21-0

Se la giornata è andata male, in compenso gli azzurri hanno trovato dei fan in centro che hanno voluto a tutti costo una foto con i loro eroi...


mentre in piscina qualcuno perdeva i pezzi...Oo


Domani partita con la Repubblica Ceca, classico avversario degli ultimi appuntamenti internazionale. Una vittoria domani permetterebbe agli azzurri di accedere ai primi 8 posti della classifica!

5 commenti:

sissi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

forza ragazzi!! Qui dall'Italia facciamo il tifo per voi! E non importa per il risultato con la Norvegia, domani e' un altro giorno, e ci sara' una partita fondamentale!!!
FORZAAAA! :-D
Eli

Giovanni ha detto...

Piccolo commento "pseudotecnico":

1-cosa pensavamo di vincere con la Norvegia? No e allora dovevamo gestire la sconfitta:
quindi difesa più serrata, cacchio!!!
Erano sempre in sovranumero, noi difendevamo con un portiere (sempre sul pezzo, salvo qualche svarione, vedi Foffo flottante 1 mt sopra il canestro nel 2 tempo), un difensore e un attaccante che cercava di bloccare dall'esterno (non sempre)...loro erano schierati in 3-4. Uno a dx, uno a sx, uno sopra e uno davanti....NON SAREBBE MEGLIO ALLORA METTERE 1 ATTACCANTE A CANE INTORNO AL CANESTRO INSIEME AL DIFENSORE? L'attaccante in difesa spesso mancava e quando interveniva dall'area intorno al canestro era inefficiente in confronto alla potenza fisica dei norvegesi.
Ovvero: il vecchio, glorioso, catenaccio dell'europeo 2005 o della Champion's di anni fa..

2. POSSESSO DI PALLA...troppe palle perse e molte volte nessuno a cui passare...

3. Un goccio in più di personalismo, ragazzi! Non farò nomi, ma alcuni erano stra-visibili, sempre presenti ed efficienti, alcuni intimoriti ed in ombra (non solo giovani, ma anche vecchie glorie!)...Dai ragazzi siete li per 4-5 partite, DATE TUTTO! OGNI ATTIMO PENSATE CHE SIA L'ULTIMO, PENSATE CHE OGNI AZIONE C'E' LA VOSTRA RAGAZZA/MOGLIE A GUARDARVI E DOVETE FARE UNA SUPER FIGURA!!! NON C'E' UNA SECONDA CHANCHE! OGNI AZIONE E' LA PIU' IMPORTANTE!!!
Ogni mancanza o rinuncia di un singolo, comporta una reazione a catena di guai per tutta la squadra!

4. Nell'intervallo si esce TUTTI dall'acqua, ci si riposa, ci si asciuga e si recupera ossigeno e temperatura. CHIARO?

DOMANI Rep. Ceca:
...non è la squadra di Bari...saranno di sicuro molto più forti e fisici...
...per loro ci sarà maggiore tensione perchè non hanno giocato oggi, ma saranno stra convinti di vincere, visto i nostri 19 gol subiti...
....la strategia la decide il Mister...ma PER VINCERE BISOGNA NON PERDERE!!! Quindi difesa serrata e aspettiamo un occasione...scoprirsi è inutilmente pericoloso....

Forza ragazzi!!!!!!

Giovanni ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Andrea Meneghin ha detto...

Ciao Giovanni,
hai perfettamente colto nel segno.
Sapevamo molto bene come ci avrebbero attaccati: Antonio aveva previsto la loro tattica.
Hai ragione su tutto, così come anche sulla partita di oggi con i Cechi.
Purtroppo abbiamo scontato le tante mancanze di quest'anno: non era oggettivamente possibile pensare di fare di più senza essersi mai visti nemmeno una volta tutti insieme durante l'anno.
Siamo in crisi, profonda, e dobbiamo trovare le energie, l'entusiasmo e l'organizzazione per ricercare i giusti obiettivi per il futuro prossimo.
Per questo ci sarà bisogno di un aiuto anche da parte dei più esperti, anche dei "vecchi" capitani... ;-)
Ma ne riparleremo....!
per il momento grazie, ci state dando grande supporto da casa e ci fate sentire come i più fortunati di una grande famiglia di fave, che condivide la passione per uno stupido sport da rimbambiti ipoossigenati.
Grazie capitano! Ti vogliamo bene!